Venerdì 1 giugno: Città a Rovescio presenta il libro Gocce d’Acquate.

INTERVISTE

+

CONCORSO

=

LIBRO




E’ un libro suggestivo ed evocativo fin dal titolo Gocce d’Acquate è anche un libro collettivo. 
E’ la storia di un quartiere, è lo sguardo condiviso su un territorio caratteristico e unico. 
Gocce d’Acquate è un libro che raccoglie tante voci e tanti diversi sguardi degli acquatesi e degli amanti di Acquate. 

Gocce d’Acquate sarà presentato in anteprima al pubblico venerdì 1 giugno al Crams in Via ai Poggi 14.  

La serata si aprirà alle 18,30, con un buffet offerto agli acquatesi, presso la Taverna ai Poggi
A seguire saranno proiettate le immagini fotografiche, raccolte precedentemente con il concorso indetto in collaborazione con Foto club Libero Pensiero, e verranno assegnati i premi ai vincitori. 

Gli scatti fotografici documentano, in modo libero e spontaneo, la percezione del quartiere attraverso i 5 sensi, vista, udito, gusto, olfatto, tatto + un altro senso, quello dell’appartenenza al  quartiere. Le testimonianze orali degli abitanti, dei frequentatori, degli amanti di questo quartiere caratteristico compongono la narrazione di Gocce D’Acquate. 

"Un'altra iniziativa all'interno del progetto Città al Rovescio che rilancia l'obiettivo di favorire la rigenerazione di un intero quartiere e di lavorare sui processi di coesione sociale - sottolinea l'assessore alla cultura del Comune di Lecco Simona Piazza -. Gocce d'Acquate è il frutto di un lavoro sul territorio condotto dall'associazione con la volontà di realizzare una pubblicazione che narrasse della storia, delle tradizioni e della vita dei suoi residenti. Un esempio di come la produzione culturale possa diventare strumento per la riappropriazione di una memoria storica capace di riscoprire sé stessa per le scelte future".

Veronica Cardullo che ha intervistato i cittadini spiega 
“Le rapide interviste che ho raccolto  si ponevano l’obiettivo di andare oltre la descrizione canonica di un luogo. Vogliono restituire una percezione legata a ciascuno dei cinque sensi. Leggendo le frasi , vedrete quello che hanno visto con i loro occhi, gusterete sapori che hanno riempito la loro bocca, annuserete gli odori che hanno deciso di raccontarvi e sentirete ciò che è arrivato alle loro orecchie. Ho chiesto loro di immaginare che sensazione proverebbero toccando l’intero quartiere in una volta sola, con tutti i suoi luoghi, le sue persone e le loro storie. Alcuni hanno sentito un materiale concreto e definito, altri hanno restituito sensazioni”.


Gocce D’Acquate è una tappa “semi-conclusiva” per il progetto Città a Rovescio.

Patrizia Cattaneo responsabile del progetto spiega “Il progetto Città a Rovescio ha voluto rendere partecipi e attivi tutti i cittadini di Acquate. Nei due anni trascorsi abbiamo svolto diverse esperienze, in condivisione, tutte davvero molto positive. L’arte e la cultura, la storia e la partecipazione sono stati i nostri maggiori sostenitori, insieme alla Fondazione Cariplo che ha creduto e appoggiato il progetto.
La nascita del libro Gocce d’Acquate è un modo per restituire parte del lavoro. Ringraziando tutti i partecipanti cogliamo l’occasione per rinnovare i futuri impegni con i cittadini e il territorio. Presto al Crams aprirà il Centro Estivo con i ragazzi, il Cres che continuerà con gli stessi intenti,  e a breve avvieremo i lavori concordati con il Comune per la rigenerazione del parco di Via Nassiriya, grazie al progetto realizzato in collaborazione con i bambini della scuola primaria C. Battisti di Acquate”




Quando?
venerdì 1 giugno 
dalle 18,30
Dove?
via ai poggi, 14  
℅ Crams