Venerdì 1 giugno: Città a Rovescio presenta il libro Gocce d’Acquate.

INTERVISTE

+

CONCORSO

=

LIBRO




E’ un libro suggestivo ed evocativo fin dal titolo Gocce d’Acquate è anche un libro collettivo. 
E’ la storia di un quartiere, è lo sguardo condiviso su un territorio caratteristico e unico. 
Gocce d’Acquate è un libro che raccoglie tante voci e tanti diversi sguardi degli acquatesi e degli amanti di Acquate. 

Gocce d’Acquate sarà presentato in anteprima al pubblico venerdì 1 giugno al Crams in Via ai Poggi 14.  

La serata si aprirà alle 18,30, con un buffet offerto agli acquatesi, presso la Taverna ai Poggi
A seguire saranno proiettate le immagini fotografiche, raccolte precedentemente con il concorso indetto in collaborazione con Foto club Libero Pensiero, e verranno assegnati i premi ai vincitori. 

Gli scatti fotografici documentano, in modo libero e spontaneo, la percezione del quartiere attraverso i 5 sensi, vista, udito, gusto, olfatto, tatto + un altro senso, quello dell’appartenenza al  quartiere. Le testimonianze orali degli abitanti, dei frequentatori, degli amanti di questo quartiere caratteristico compongono la narrazione di Gocce D’Acquate. 

"Un'altra iniziativa all'interno del progetto Città al Rovescio che rilancia l'obiettivo di favorire la rigenerazione di un intero quartiere e di lavorare sui processi di coesione sociale - sottolinea l'assessore alla cultura del Comune di Lecco Simona Piazza -. Gocce d'Acquate è il frutto di un lavoro sul territorio condotto dall'associazione con la volontà di realizzare una pubblicazione che narrasse della storia, delle tradizioni e della vita dei suoi residenti. Un esempio di come la produzione culturale possa diventare strumento per la riappropriazione di una memoria storica capace di riscoprire sé stessa per le scelte future".

Veronica Cardullo che ha intervistato i cittadini spiega 
“Le rapide interviste che ho raccolto  si ponevano l’obiettivo di andare oltre la descrizione canonica di un luogo. Vogliono restituire una percezione legata a ciascuno dei cinque sensi. Leggendo le frasi , vedrete quello che hanno visto con i loro occhi, gusterete sapori che hanno riempito la loro bocca, annuserete gli odori che hanno deciso di raccontarvi e sentirete ciò che è arrivato alle loro orecchie. Ho chiesto loro di immaginare che sensazione proverebbero toccando l’intero quartiere in una volta sola, con tutti i suoi luoghi, le sue persone e le loro storie. Alcuni hanno sentito un materiale concreto e definito, altri hanno restituito sensazioni”.


Gocce D’Acquate è una tappa “semi-conclusiva” per il progetto Città a Rovescio.

Patrizia Cattaneo responsabile del progetto spiega “Il progetto Città a Rovescio ha voluto rendere partecipi e attivi tutti i cittadini di Acquate. Nei due anni trascorsi abbiamo svolto diverse esperienze, in condivisione, tutte davvero molto positive. L’arte e la cultura, la storia e la partecipazione sono stati i nostri maggiori sostenitori, insieme alla Fondazione Cariplo che ha creduto e appoggiato il progetto.
La nascita del libro Gocce d’Acquate è un modo per restituire parte del lavoro. Ringraziando tutti i partecipanti cogliamo l’occasione per rinnovare i futuri impegni con i cittadini e il territorio. Presto al Crams aprirà il Centro Estivo con i ragazzi, il Cres che continuerà con gli stessi intenti,  e a breve avvieremo i lavori concordati con il Comune per la rigenerazione del parco di Via Nassiriya, grazie al progetto realizzato in collaborazione con i bambini della scuola primaria C. Battisti di Acquate”




Quando?
venerdì 1 giugno 
dalle 18,30
Dove?
via ai poggi, 14  
℅ Crams


I pensieri dei bambini

i bambini della classe quinta della scuola primaria di Acquate in sala consiliare 



Riflessioni e commenti dei bambini dopo l'incontro con il Sindaco V.Brivio e gli Assessori all'urbanistica G.Bolognini e M. Gatti

Giorgio: 
sono stato molto contento di questo incontro, perché  pur pensando di aver fatto un bellissimo lavoro, pensavo che il Sindaco, con tutti i problemi della città, non avesse tempo né voglia di ascoltare noi bambini. Mi è piaciuto anche molto quando il Sindaco Brivio ci ha spiegato in che cosa consisteva il suo lavoro e di quanto fosse difficile e complesso intervenire per migliorare la città.

Rebecca: 
mi è piaciuto l’incontro, anche se prima ero un po’ timorosa perché non ero sicura che il sindaco potesse apprezzare il nostro lavoro, di cui sono molto orgogliosa.
Paolo: Per me è stato emozionante presentare il Progetto al Sindaco, perché mi sono sentito molto importante e utile alla nostra città.

Gloria: 
questo lavoro, oltre al fatto che mi è piaciuto, mi è servito a capire anche l’importanza che l’amministrazione di questa città dà ai bambini.Per il nostro Sindaco anche il nostro parere è ben accetto e importante.

Simone L.: 
all’inizio mi sentivo molto in ansia perché dovevo esporre un pezzo di progetto, però poi mi sono sentito a mio agio.

Sofia N.: 
avevo paura di parlare, ma poi mi sono concentrata sul pavimento e così sono riuscita a vincere l’imbarazzo. Anche se conoscevo ovviamente benissimo il nostro lavoro, rivederlo in power point in sala consiliare, mi sembrava ancora più bello e chiaro. In sala consiliare mi sono sentita importante perché c’era il microfono, la sedia comoda e mi sembrava di essere davvero un Consiliere che esprimeva la propria idea.

Sofia P.:
all’inizio ero molto emozionata di dover parlare nell’invitare i presenti col nostro volantino, poi sono riuscita a vincere l’emozione. Sono stata molto contenta di entrare nella Sala Consiliare.

Giovanni: 
a me è piaciuta molto questa esperienza perché mi ha permesso di entrare in Sala Consiliare, di cui mi sono piaciuti molto i microfoni e le sedie che erano molto comode.
Giulia S.: 
Avevo già visto molte volte il Municipio, ma è stata la prima volta che vedevo la Sala Consiliare. Mi sentivo milto importante con il microfonino davanti e la sedia così comoda.

Margherita:
anch’io ero emozionata e la Sala Consiliare me la immaginavo più grande. A me tutto di questo laboratorio mi è piaciuto, perché secondo me è importante fare anche piccoli gesti per aiutare a migliorare la città.

Lorenzo R.: 
sembrava la Sala del Parlamento, ma più piccola.

Alice: 
in questo laboratorio ho capito l’importanza dell’impegno attivo dei cittadini.


Lavinia: 
la sala consiliare me l’immaginavo anch’io più grande ma non così decorata.

Venerdì 18 maggio I Bambini in consiglio comunale


I Bambini lo vogliono così! Con una passerella per i passeggini, con giochi a terra di movimento, con muri colorati e con grandi alberi per dare ombra d’estate e poi volgiono mangiatoie appese ai rami per gli uccellini, fiori per attrarre le farfalle e una fontanella per bere e dei tavoli per poter fare merenda…  “anche se siamo solo bambini, stiamo cercando di impegnarci a diventare futuri cittadini impegnati e attivi, amanti della nostra città” I bambini che “lo vogliono così” sono quelli della quinta primaria della scuola primaria di Acquate e “lo voglio così” il parco dei Caduti di Nassiriya. I piccoli studenti hanno presentato in consiglio comunale un vero e proprio progetto per realizzare degli interventi necessari a far rivivere un parco gioco che oggi appare “poco vissuto e triste”. La presentazione si è svolta nella giornata di Venerdì al consiglio del Comune di Lecco,dove erano presenti anche il Sindaco Virginio Brivio, l’Assessore all’urbanistica Gaia Bolognini e Massimo Gatti  responsabile della promozione delle attività culturali e formative.   
 Il sindaco dopo aver attentamente ascoltato l’esposizione dei bambini ha dichiarato: Il Comune chiede proprio l’aiuto dei cittadini per collaborare nel prendersi cura di parti di città e l’incontro di oggi è una grande lezione di senso civico e responsabilità
Massimo Gatti ha ringraziato dell’ottimo lavoro “Sarò fiero di lavorare in una città in cui i cittadini, fin da giovanissimi, dimostrano cura e attenzione al bene comune”.
Mentre l’assessore Bolognini, ringraziando i bambini del lavoro svolta li elogia per “la capacità dimostrata nel progetto di tradurre le idee in azioni fattibili, cosa non comune e facile”.
Questo lavoro è partito è arrivato in consiglio comunale nella giornata di venerdì 18 maggio ed è partito da lontano e più esattamente all’interno dall’ampio progetto di Città a Rovescio condotto da CRAMS. 
 I lavori per la ristrutturazione del parco saranno avviati da Patrizia Cattaneo, responsabile del progetto Città a Rovescio che si farà garante dell’esecuzione delle tante idee dei bambini. 
E così all’ingresso del parco apparirà un arcobaleno dipinto, simbolo di pace, ad allietare i visitatori, si aggiungeranno tre aiuole per le farfalle, si disegneranno dei giochi a pavimento e in autunno saranno piantati due tigli ‘adulti’ che dal Crams trasmigheranno al parchetto. 
Sui rami si eppenderanno le mangiatoie e le casette per gli uccellini.
 Chi svolgerà i lavori nella pratica? I lavori manuali saranno in parte svolti dai ragazzi della scuola primaria Cesare Battisti, con l’aiuto degli ospiti dell’Associazione il Gabbiano ei ragazzi impegnati al CRAMS in percorsi di lavori socialmente utili. Aiuteranno anche amici decoratori il giardiniere Daniele Colombo della Ditta Mayer  e Luca Morlotti per la Fabbrica del Colore di Lecco che che forniranno tutti materiali.
E per la fontanella? Dopo questo inizio il Comune si impegna a considerare la possibilità di aiutarci a mettere l’acqua e fare altri interventi più strutturali. Grazie a tutti per l’incontro piacevole e proficuo.


Dove nasce il progetto? Il lavoro di progettazione partecipata è nato all’interno del progetto ‘Città a Rovescio’ della Cooperativa  CRAMS  grazie al patrocinio del Comune di Lecco e al sostegno di Fondazione Cariplo. Il progetto è stato realizzato sotto la guida dell’architetto Chiara Pagano, con un percorso didattico iniziato a gennaio, con un incontro al Politecnico di Lecco ‘Un disegno per la mia città’ in cui l’Assessore Bolognini illustrava ai bambini il PGT per raccogliere i loro bisogni e pareri. I ragazzi sono stati accompagnati ad analizzare il contesto, utilizzando anche lo strumento naturale dei 5 sensi per rilevare le emozioni, a immaginare le trasformazioni  attuabili e definire un progetto di fattibilità.


I N V I T O: Città a Rovescio pubblica il libro “Gocce d’Acquate”




Città a Rovescio pubblica il libro:
 “Gocce d’Acquate” 

Una raccolta di testimonianze degli abitanti, dei frequentatori, degli amanti di Acquate, un quartiere caratteristico nella sua parte storica, che ha da sempre creato, e ancora crea, un forte senso d’appartenenza nelle persone che lo vivono.
Un concorso fotografico per aggiungere immagini alle parole.

Programma della serata:

Ore 19 
Buffet offerto a tutti gli abitanti di Acquate 
alla Taverna ai Poggi
Ore 20
Proiezione delle fotografie partecipanti al concorso fotografico curato da Fotoclub ‘Libero Pensiero’ 
di Lecco
Ore 20.30
Premiazione dei vincitori del concorso

R.S.V.P.
Confermateci cortesemente la presenza per facilitare l’organizzazione della serata, telefonando al Crams  0341.250819



Quando?
Venerdì 1 giugno
dalle 18,30 

Dove?
Città a Rovescio 
℅ CRAMS
via ai Poggi, 14 Lecco. 
 
La partecipazione è aperta a tutti.


Sabato 12 Maggio... un successone!


Nonostante l'inizio burrascoso, temporali proprio a inizio festa... la giornata è stata molto piacevole e partecipata... Grazie a tutti!!







Il quartiere che gioca





Città a Rovescio non sta mai ferma! Questa volta spalanca le porte al gioco e al divertimento in tre punti del quartiere di Acquate. L’appuntamento è fissato nel pomeriggio di sabato 12 maggio, tre le 15 e le 18. L’invito è rivolto a tutti e non prevede alcun biglietto d’ingresso.
Il quartiere che gioca è un evento voluto e organizzato da Città a Rovescio, patrocinato del Comune di Lecco, sostenuto da la Fabbrica del colore, con il contributo di Fondazione Cariplo. 




Tanti soggetti per creare l’occasione di trascorrere del tempo all’aria aperta, per giocare e divertirsi.

Allora ti aspettiamo al Parco gioco di via Caduti Nassirya con la mostra, dei progetti dai bambini della scuola primaria Battisti di Acquate, pensati e ideati per abbellire lo spazio del parco.
Sempre al parco ti aspetta l’associazione Filo Teatro con Gioca on noi!
Giocolieri incontrano il pubblico per mostrare e insegnare, gag dell’arte circense con bolle di sapone giganti, trampolieri, clave, piattini cinesi, palline, foulard…

Al parco della Salita dei Bravi si svolgono laboratori per realizzare piccoli giochi da portare a casa.

Al Cortile del Crams,in via ai Poggi, trovare i vecchi giochi dei nonni: piste da biglia, calcetto, trottole…L’associazione “Il tarlo” organizza partite e giochi e il Mastro tornitore realizzerà trottole di legno e insegnerà a chi vorrà a realizzarle al pubblico.


Mr. Kiwi, su pattini a 4 rotelle.. si muove agilmente da una parte all’altra spostando gag e giocolerie, portando con se risate che si muovono come il vento…

Infine abbiamo un ospite speciale per parlare di gioco con l’associazione “Non giochiamoci il futuro” che aiuterà a conoscere le possibili trappole del gioco e la dipendenza che può causare il gioco d’azzardo.

La nostra festa è inserita nel progetto "Avere cura del bene comune" 

“Un’iniziativa importante per il quartiere di Acquate, che abbiamo voluto inserire per il secondo anno consecutivo all’interno del progetto Avere cura del bene comune - commenta l’assessore alla Cultura Simona Piazza -, non solo perché pertinente, ma anche perché simbolo di come si realizza una co-programmazione di livello sociale e culturale sul territorio e dell’importanza di tessere relazioni. Quest’anno l’iniziativa vedrà l’intervento di grandi e piccini del quartiere al parchetto di via Martiri di Nassirya, andando a completare quanto avviato già lo scorso anno. Una collaborazione positiva tra amministrazione comunale e Città al Rovescio che si inserisce anche all’interno di un iter progettuale che l’associazione sta portando avanti con Fondazione Cariplo”.


Quando?
12 Maggio 
dalle 15 alle 18
Dove? 
in tre punti del quartiere di Acquate
 
La partecipazione è aperta a tutti 

Scarica la locandina 

Momenti di Festa... di Primavera


Scatti alla Festa di Primavera 











.....................................................................................................
 e qui il video.

Gocce d'Acquate il concorso fotografico


Sabato scorso, durante la Festa di Primavera abbiamo lanciato il concorso fotografico Gocce d'Acquate,
un concorso aperto alla cittadinanza, 
organizzato da Città a Rovescio con il Foto Club Libero Pensiero, che sarà l'occhio esperto della giuria.

La scadenza per la consegna delle immagini è fissata al 21 Aprile.

Partecipate, partecipate, partecipate!

Le immagini selezionate saranno pubblicate sul libro Gocce d'Acquate. 

Approfondite qui



Buon concorso e buon divertimento!

Acqua in arrivo. La festa di primavera si sposta; di una settimana



Tutti i servizi meteo "danno" Acqua per domani Sabato 17 Marzo, e noi ci spostiamo un pò più in là!

Stesso programma, stesso orario, stessi luoghi, insomma stessa Festa di Primavera... 
ma con diversa data.

Prendi nota:
Sabato 24 Marzo
dalle 10,30 alle 18,00 


 



Festa di Primavera. Cinque punti per una nuova primavera.




La Primavera è il momento in cui la natura, ogni anno, si apre a nuova vita, rinasce e si rigenera.

La nostra Festa di Primavera vuole mandare proprio questo messaggio: ognuno di noi può iniziare un processo di rinascita personale, partendo anche da piccoli e saggi gesti quotidiani: il tuo corpo e l’ambiente ti ringrazieranno! Una giornata per restituire, al quartiere di Acquate e alla città di Lecco, i lavori che tutti i collaboratori di “Città a Rovescio” hanno realizzato sui temi della “Rinascita”, intesa come rigenerazione di spazi, di relazioni, di cura e attenzione verso l’ambiente che abitiamo.

Scarica il programma della giornata qui


Una festa ancora più ricca di eventi, con la partecipazione di artisti e musicisti, e tante realtà territoriali. 
Insieme a Crams e L'associazione il Gabbiano, partecipano: Ams onlus, Cfp Aldo Moro, Eco86, Fiab- Lecco ciclabile, Istituto Fiocchi, Fotoclub-Libero Pensiero, Gruppo giovanissimi Acquate, Cooperativa Hope, Informagiovani-Lecco, Legambiente-Lecco, Progetto Arca, Scuola Primaria C.Battisti, Silea, SlowFood-Lecco, La Taverna Ai Poggi, UnoTeatro.
Ci sostengono: La Fabbrica del Colore, Bar Vitali.
Con il Patrocinio del Comune di Lecco e il contributo di Fondazione Cariplo. 



Quando?
Sabato, 17 Marzo 
dalle ore 10,30 alle ore 18,00 
Dove?
in 5 punti di Acquate.
Per una giornata insieme. 
In caso di piaggia, Sabato 24 Marzo, stesse modalità!


17 Dicembre anticipiamo il RebirthDay


Anche quest'anno come ogni anno dal 2012, 
ci troveremo tutti insieme a festeggiare il Giorno della Rinascita. Il Rebirth-Day.
E anche quest'anno come ogni anno, il Tribal-City rinnova la propria performance per la gioia di tutti: musicisti, spettatori, passanti, l'associazione "Il Gabbiano" offrirà la sua speciale torta, dalle briciole alla Rebirh-Cake, i bambini della scuola primaria C.Battisti di Acquate, esporranno le loro opere che raccontano il Terzo Paradiso per come lo immaginano, lo sentono, lo vogliono.

E quest'anno, per essere sempre più partecipi al giorno della rinascita, abbiamo pensato anche a un gioco che coinvolga tutti. 
Un gioco, ma non solo un gioco... partecipando realizzeremo una grande opera collettiva, sotto il segno del Terzo Paradiso.  
#iotunoi2017

Qui il programma completo

Ci vediamo tutti in Piazza!


Quando?
Domenica
17 Dicembre 
dalle 11,30

Dove?
Piazza 
XX Settembre
Lecco


Kurubam, danze africane



porta a Città a Rovescio 
un Workshop di danze africane 
con percussioni dal vivo.



Quando?
Sabato 18 Novembre
dalle ore 16:00 alle 18:30

Dove?

CCP Città a Rovescio
℅ Crams
via ai Poggi, 14 - Acquate - Lecco


La partecipazione è aperta a tutti 
e ha un costo di 30 euro

Per info e/o prenotazione vai qui

11 Novembre ore 14.30 Primo incontro lab.Arte Contemporanea


Con Valerio Gaeti, scultore,
parte il primo laboratorio.

Conversiamo,
rielaboriamo pensieri,
facciamo ricerca, 
sperimentiamo,
creiamo
l’arte contemporanea. 

Un pensiero, una traccia, le narrazioni, le riflessioni. 
Partiremo da qui per addentrarci nell'arte, dalla storia alla contemporaneità.
Lavoreremo lo scarto industriale per trasformarlo in installazione artistica.






























Quando?

primo appuntamento

sabato 11 novembre dalle 14,30

La partecipazione è aperta a tutti 

primo incontro gratuito

Per info e/o prenotazione vai qui




FORUM: il giorno dopo


Si è conclusa ieri intorno alle 14.00 la due giorni che ha visto tutti noi di Città a Rovescio impegnati in un interessante momento di scambio.

Dopo i consueti saluti istituzionali la parola è passata alle istituzioni rappresentate da Maria Antonia Molteni, presidente del collegio sindaci di Lecco e Monza/Brianza. 

Michelangelo Pistoletto, magnetico come sempre, ci ha affascinato raccontandoci alcune esperienze vissute di arte sociale e di educazione, per poi istruirci sul termine da lui declinato demopraxia,  che va a sostituire il meno appropriato democrazia. 

Testimonianze importanti di rigenerazione urbana. Ilda Curti ha narrato la sua esperienza di "già" assessore (come ha ironicamente ribattuto alla ufficiale presentazione di "ex" assessore) alla rigenerazione urbana di Torino.

Confronti e scambi che ci hanno arricchito e consentito di confrontarci con realtà ad alto livello progettuale.


Franca Zuccoli (Unimib Università Bicocca di Milano) 
ha affrontato il tema "cambiare la scuola, cambiare il territorio". 

Magistralmente moderata da Ilda Curti, la tavola rotonda sul tema in programma: "prospettive e piste di lavoro sulla trasformazione delle città", ha visto portando esperienze in atto: Padre Angelo Cupini, Andrea Capaldi, Emilio Casalini Fortunato D'amico, Paolo Naldini, e ancora Maria Antonia Molteni e naturalmente Michelangelo Pistoletto.

Sabato mattina, workshop: nuovi ospiti, nuovi interventi, nuove esperienze.

Due giorni fondamentali per il nostro progetto.
Abbiamo voluto guardare lontano, ci siamo arricchiti di nuovi saperi, ci siamo iniettati nuova linfa, e ci siamo lasciati fissando un nuovo appuntamento. 
Presto a Torino.

Forum Nazionale: Cittadellarte_Fondazione Pistoletto e Città a Rovescio_CRAMS presentano



Cittadellarte_Fondazione Pistoletto, Città a Rovescio_  CRAMS e le Ambasciate italiane del Terzo Paradiso, dopo l’appuntamento di Milano del Maggio 2017, promuovono il forum nazionale:

Arte, educazione 
e nuovi modelli di governance territoriale
Per confrontarsi su idee, progetti e strumenti per la crescita dei territori.
Si discuterà di modelli di governance partecipata, di rigenerazione urbana e progettazione integrata, di modelli educativi e formativi, della partnership pubblico/privato, mettendo al centro della riflessione le risorse e le industrie culturali.

Qui puoi leggere/scaricare il programma

Quando?
Convegno 
Venerdì 20 Ottobre
dalle ore 14:00
Dove?
Teatro Invito
via Ugo Foscolo, 42
Lecco

La partecipazione è aperta a tutti gli interessati.

Workshop
Sabato 21 Ottobre
dalle ore 8:45
Dove?
Crams
via ai Poggi, 14
Lecco
 
La partecipazione è riservata agli invitati.